Adesso basta, ci organizziamo!

Di fronte alle nuove forme di attivismo e alla distanza verso le istituzioni e i partiti, vogliamo promuovere un diverso rapporto degli attivismi con la politica (e viceversa!)

Perché?

L’Italia vive un momento storico con diverse crisi che si intrecciano fra loro.

Per cambiare il Paese c’è bisogno di coraggio e radicalità. 

Cittadini e cittadine, corpi sociali e associazioni, devono dotarsi delle competenze necessarie a immaginare e realizzare un modo nuovo e diverso di fare politica.

Le idee non mancano. Serve trovare le persone e organizzarle, dare potere a chi non è rappresentato.

Contenuti chiave

Organizzazione di comunità

Coinvolgere le nuove generazioni

Rapporto tra mobilitazioni e politica nelle istituzioni

Comunicazione politica e strategie di attivazione

Gestione dei volontari tra protesta non violenta e forme di mobilitazione creativa

Privilegiare la dimensione pratica, con approcci sperimentati sul campo

Obiettivi

Preparare il terreno per le fare in modo che le grandi questioni del nostro tempo, come le diseguaglianze crescenti e il cambiamento climatico, siano presenti nel dibattito sul futuro delle città italiane.

Far emergere una piattaforma di proposte con valenza nazionale e locale su giustizia sociale, ambiente e diritti

Diffondere e condividere forme di organizzazione e mobilitazione

Contribuire strategie, strumenti e linguaggi per dare più forza all’attivismo

Vogliamo individuare strategie, strumenti e linguaggi per promuovere un diverso rapporto degli attivismi con la politica (e viceversa!), ragionando su bisogni e desideri reciproci.

Unisciti a noi

Lasciaci il tuo indirizzo mail per ricevere notizie dalla scuola